Musicisti

Mauro Buttafava

Mauro Buttafava inizia la sua attività lavorativa nel 1993 come

compositore e musicista. La produzione di musiche originali

per il teatro e la sperimentazione tra i linguaggi artistici che in

esso confluiscono gli permettono di trovare quella libertà di

espressione, di ricerca e di progettazione che lo portano a

diventare in poco tempo un riferimento del settore per quanto

riguarda la creatività e l'innovazione. Ha lavorato con varie

realtà italiane per oltre settanta produzioni teatrali tra cui:

Pippo Delbono, Casa degli Alfieri, CTB, Quelli di Grock,

Teatro Città Murata, Teatro del Buratto, CRT, Liberamente,

Teatro del Sole, e molti altri. Collabora con numerosi registi e

autori tra cui Bruno Stori, Mauro Maggioni, Claudio Morganti,

Gianluigi Gherzi, Luciano Nattino, Renato Gabrielli. Partecipa alla realizzazione di spettacoli teatrali premiati: ETI – Stregagatto nel 1996, ETI – Scenario nel 1996/97, Premio Speciale UBU nel 1997. L'amore per il teatro nasce anche dal desiderio di condividere esperienze con gli altri in un contesto completo e di concepire la musica in stretto collegamento con un contenuto narrativo, emotivo, valoriale. Per questo motivo partecipa alla fondazione di realtà come la compagnia Alma Rosé di cui cura la parte musicale e di Artemista di cui è autore e regista di tutte le produzioni di teatro e musica. Affianca al lavoro per il teatro una produzione discografica che comprende quattro album a suo nome e quattro raccolte di autori vari. Per il cinema realizza diverse colonne sonore presenti in vari festival internazionali tra cui Venezia, Torino, Locarno, Aubagne e Cannes (vincitore Premio Ecrains - Juniores 2008). La costante ricerca di un connubio tra musica e teatro, non solo porta ad una crescita e armonizzazione reciproca dei due linguaggi, ma al contempo guida ad una visione trasversale grazie alla quale ricercare nuove strade e possibilità. Parallelamente si dedica alla formazione come insegnante di teatro e di musica per studenti, insegnanti e professionisti. Negli anni, confrontandosi con le trasformazioni politiche ed economiche, con la complicità del gruppo che in Artemista si è formato, decide di concentrare le forze sulla costruzione di una realtà indipendente, che sposi con coerenza l'etica di una gestione economica sostenibile attenta al valore pubblico e al rispetto dell'ambiente, con la vocazione artistica multidisciplinare aperta alla contaminazione e alla condivisione con realtà associative di tutti i campi.  Oggi, attraverso il Centro Culturale Artemista, realizza progetti di produzione, di ospitalità e di formazione, mirando ad una visione unitaria dei linguaggi della musica, del teatro, della danza e delle arti visive.

Marta Sacchi

Marta Sacchi nasce a Stradella nel 1979 clarinettista, compositrice, attiva nell’ambito teatrale ed in quello concertistico. Insegnante di musica e didatta, fin da piccola è appassionata di musica e all’età di sette anni inizia a suonare la tastiera da autodidatta. Il suo interesse si espande anche in strumenti a fiato e a tredici anni inizia i propri studi in clarinetto presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, laureandosi nell’anno accademico 2001/2002. Frequenta seminari di composizione con Carlo Landini e laboratori di jazz con Giuseppe Parmigiani e Gianni Azzali, prosegue studi avanzati di perfezionamento dello strumento con Michael Richards e Paolo Beltramini. 

Il suo percorso classico inizia nel 1999 suona con diverse formazioni orchestrali: è primo clarinetto presso: Symphony Orchestra Muswell Hill, Symphony Orchestra St Mary-le-bow Londra, Orchestra di fiati di Soncino, Orchestra del Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, Orchestra Camerata de Bardi di Pavia; è secondo clarinetto presso l’Orchestra Sinfonica Accademica di Milano.

 

Suona in diversi gruppi spaziando in modo trasversale in numerosi generi musicali: classica “Quintetto - Duo Bacco”, gruppo indie rock “Diatonic Orchestra”, gruppo folk “Pancarana”. L’interesse ad approfondire ed unire altri linguaggi intraprende un nuovo percorso di musica per il teatro, realizzando le musiche di scena per cinque produzioni teatrali oltre alle recenti composizioni realizzate insieme a Mauro Buttafava con Artemista e Alma Rosè.

Dal 2014 partecipa al Collettivo Metamorfosi diretto da Alberto Mandarini che unisce conduction all'improvvisazione jazz in un ensemble speciale di 20 elementi. Dal 2015 collabora con il trombettista Guido Mazzon a diverse formazioni di musica scritta e improvvisata, tra cui il duo Neu Musik Duett.

 

Dal 2013 fa parte dell’associazione culturale Artemista con cui realizza diversi progetti musicali come i live “Artemista Duo” e “Artemista Ensemble” e l’album “Nuovo Stupore”.

Insegna clarinetto e sassofono presso diverse scuole di musica in Italia e all’estero, oltre a sviluppare un’attività didattica e pedagogica attraverso corsi di propedeutica musicale e musicoterapia.

 

Associazione Culturale ArteMista

Via Castello 4/I

27010, Spessa (PV) 

Codice fiscale e P.IVA: 02077970180

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

Tel: 0382729919

Mobile: 349 7252803

Ostello: 366 9862289

associazioneartemista@gmail.com