Spettacolo teatrale con musica dal vivo

liberamente ispirato a “Il padrone della luna” di Gianni Rodari

 

 

Si narra di un tempo in cui un avido sovrano voleva possedere tutto: persino la Luna!

Ma si può possedere tutto?

È una delle storie narrate durante la “Festa della prima Luna” che celebra il momento in cui gli uomini hanno cominciato a guardare la Luna con occhi liberi e pieni di meraviglia.

In quella stessa notte il piccolo protagonista scoprirà

la leggenda delle lucciole che brillano

e si appassionerà all'avventura di una bimba che ha seguito la Luna camminando verso il futuro.

 

 

Testo: Linda Bosa

Con: Elisa Pifferi e Marta Sacchi

Regia: Mauro Buttafava

Produzione Artemista