Ferdinandea

L'isola della pace

tout public

durata: 60 minuti

 

Immaginate se un giorno dalle acque dovesse emergere una nuova terra…

1831. Nel Mar Mediterraneo compare una piccola isola lavica e le potenze europee sono già pronte a conquistarla. Ognuno la rivendica, ognuno le attribuisce un nome diverso. Chi avrà la meglio? Quando ormai i cannoni sono pronti a sparare, tutto si ferma... È l’isola che torna sott’acqua.

 

Ferdinandea, l’isola che tutti hanno desiderato e che nessuno ha meritato, sembra una favola ma invece è una storia realmente accaduta. Ci parla della natura in continua trasformazione e degli uomini che si contendono la terra con le armi.

 

Lo spettacolo è il prodotto di due linguaggi differenti: il teatro di figura e il teatro d’attore. In scena pupazzi in gomma piuma, burattini in legno e in carta pesta, oggetti scenici realizzati con diversi materiali (reti, tubi, alluminio) e attori con fattezze e movenze di burattini.

 

 

Al XXI Festival Internazionale di Teatro Ragazzi di Porto Sant’Elpidio (FM) “I Teatri del Mondo”, lo spettacolo si aggiudica il PREMIO OTELLO SARZI – NUOVE FIGURE DEL TEATRO, per la particolarità della storia narrata e per la maniera molto originale ed evocativa di raccontarla.

Lo spettacolo ha partecipato al XIX International Theatre Festival for Children and Youth di Hamedan – Iran.

 

 

Con Marzia Alati e Elisa Pifferi

Testo e pupazzi Walter Canedoli

Regia e musiche originali Mauro Buttafava

Con la collaborazione di Alessandra Genola

Una coproduzione Associazione Artemista e Associazione Peppino Sarina con il sostegno di Fondazione Cariplo